Esce a testa alta la Cosenza Pallanuoto dal confronto con la capolista Cus Palermo, nel girone siciliano della serie C maschile.

Nella penultima di campionato la squadra di Gianmarco Manna è stata superata per 9-5 al termine di una gara equilibrata. La soddisfazione per la formazione cosentina è stata quella di essere stata l'unica ad avere battuto all'andata i siciliani che approdano in serie B. Primi due parziali chiusi in perfetta parità, poi nel finale del terzo tempo due ingenuità condannano il “sette” calabrese. Alla capolista basta poi controllare l'incontro nell'ultimo parziale. “Usciamo sconfitti nel risultato - osserva il tecnico Manna - ma non nel gioco e nello spirito. Sono orgoglioso di tutto quello che abbiamo fatto oggi nel campo della capolista e della squadra sicuramente più attrezzata del campionato. Giocare tre tempi quasi alla pari è sinonimo di crescita e di qualità, peccato per non essere venuti al completo visto l’assenza di De Luca che per noi è importante. Complimenti al Palermo, alla sua dirigenza e al suo mister per la promozione meritata”. In campo giovanile l'under 14 ha chiuso la stagione regolare battendo 12-4 in trasferta l’Arvalia Lamezia, mostrando la crescita di molti giovanissimi che già si sono ben disimpegnati nelle categorie maggiori.Buona prova anche della squadra femminile, nonostante la sconfitta le giovani pallanuotiste cosentine continuano a crescere e a migliorare in un campionato interamente giocato contro le squadre maschili.